Cagliari, maggio-giugno 2018

Margot, la salvatrice del clochard etilista

Chicca Pala “Margot”, 42 anni, è City Angel a Cagliari da cinque anni e Caposquadra da tre. Ricorda ancora vividamente la sua prima uscita: “Ero con il Coordinatore Conan, siamo arrivati in via Nuoro e abbiamo trovato una pozzanghera di sangue. C’era stato un accoltellamento, abbiamo chiamato subito la polizia. Sono rimasta sconvolta. Per un attimo ho pensato di lasciare questo volontariato in prima linea, ma poi ho pensato: non devo ritirarmi, ma impegnarmi per aiutare chi ha bisogno. E oggi sono orgogliosa di essere una City Angel!”
Margot ricorda anche un altro episodio forte: “C’era un senzatetto ubriaco fradicio cui avevano rubato il telefono e tutti i soldi. Era disperato, solo e sudicio. L’ho lasciato nella sala d’attesa della stazione ferroviaria insieme con altri Angeli, e sono andata a comprare alcuni vestiti per lui. Poi l’ho portato a casa mia. Gli ho fatto fare la doccia. E gli ho preparato le fettuccine al sugo. Era felicissimo… Successivamente l’ho convinto ad andare nella comunità per alcolisti gestita da Don Carlo. L’ho accompagnato di persona. Vado a trovarlo ogni mercoledì, dalle tre e mezza alle cinque e mezza. Si sta disintossicando, sta diventando un’altra persona… ne sono felicissima!”
“Margot si fa in quattro per i bisognosi e per l’Associazione, sono orgoglioso di lei!” dice il Coordinatore, Sergio Mariotti “Conan”.