Como, giugno 2017

Silvia Munafò “Stella”, 32 anni, non è soltanto una Vicecaposquadra della sezione di Como. E’ anche un Angelo che ha il coraggio di fare qualcosa di assolutamente speciale: andare, per la seconda volta, in missione umanitaria in Siria.
“Lo faccio perché non è altro che il completamento e la prosecuzione di ciò che già faccio con i City Angels – dice. – Da una parte aiuto i senzatetto e porto sicurezza nella mia città, Como; dall’altra aiuto le vittime di guerra in una delle zone più martoriate del mondo, la Siria. Ed entrambe queste attività sono missioni d’amore.”
Stella è ora vicino ad Aleppo, ad aiutare i disperati in uno dei campi profughi più grandi e disastrati del pianeta. E il suo Coordinatore, Gian Franco Moretti, non nasconde la sua apprensione: “E’ vero che fare il City Angel può implicare qualche piccolo rischio, ma ora la nostra Stella ne sta correndo di veramente grandi. Ebbene sì, preghiamo tutti ogni giorno per lei, perché torni sana e salva. E sappiamo già che anche stavolta tornerà dalla Siria con una luce particolare negli occhi; una luce d’amore, con la quale condividere ancora di più il suo grande cuore con tutti coloro che aiutiamo.”